Google Foto, restyling di tutto rispetto: ecco le novità

di Gtuzzi Commenta

L’app legata a Google Foto ha proposto un gran numero di novità per tutti gli utenti. Fin da quando è stata introdotta, infatti, non è stata oggetto di un elevato numero di restyling e di innovazioni. Un’interfaccia che si è manutenuta molto simile rispetto a quella della sua nascita, ma nel corso degli ultimi tempi il colosso di Mountain View ha deciso di dare il via ad un aggiornamento che va a rivoluzionare completamente l’user experience. Insomma, le novità si possono notare in modo particolare dal punto di vista grafico, provando un po’ a seguire quelle che sono le principali tendenze del momento.

Google Foto

Google Foto, ecco le principali novità

Una volta effettuato il download dell’aggiornamento, ecco che si può notare come la mancanza della barra di ricerca che prima era posta in alto. Al suo posto, adesso, c’è un testo “Google Foto”. Eliminato anche il menu hamburger, che ha lasciato il posto alla nuova sezione “Ricordi”, in cui sono presenti le foto più recenti, che sono state differenziate in base al luogo o alla data.

Cambia il design anche della barra inferiore, visto che viene proposto un elemento in più. Infatti, oltre a Ricordi, troviamo anche Foto, Per te, Condivisione e Libreria. Dopo aver fatto click sulla barra di ricerca, si può notare come la barra di ricerca non compaia immediatamente, ma ci saranno delle foto consigliate da parte del sistema e, solo in un secondo momento, interverrà il classico selettore dedicato alla scrittura.

Le anteprime che si riferiscono alle categorie Persone e Animali sono aumentate di dimensioni, mentre i suggerimenti che riguardano i luoghi oppure le cose, adesso sono proposti insieme a delle immagini. Ci sono delle nuove categorie anche scorrendo verso il basso, ovvero Schermate, Selfie e pure Video, ma anche altre.

Allo stesso modo, la ricerca delle foto che sono state caricate da pochissimo tempo risulta essere molto più intuitiva e immediata rispetto a prima. Il software, adesso, va a dare una grande mano, semplificando notevolmente il processo di ricerca, permettendo di cercare anche quelle immagini che sono state caricate qualche anno fa sulla piattaforma. Se in precedenza era necessario utilizzare un URL sull’interfaccia browser di Google Foto per poterle individuare, adesso le cose sono cambiate e tale funzionalità è prevista “di serie” all’interno dell’app, semplificando di gran lunga l’intero processo di ricerca. Aggiornata anche la sezione Libreria, in cui sono stati inseriti dei nuovi tab, che prima invece erano collocati all’interno del menu hamburger.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>