LONDON DESIGN FESTIVAL. Fino al 26 settembre

di Redazione Commenta

E’ cominciato lo scorso 18 settembre il London Design Festival, un evento che durerà fino al 26 settembre impreziosendo la capitale britannica del design creativo con installazioni, mostre, eventi, il tutto in un’atmosfera di grande respiro internazionale..

E’ cominciato lo scorso 18 settembre il London Design Festival, un evento che durerà fino al 26 settembre impreziosendo la capitale britannica del design creativo con installazioni, mostre, eventi, il tutto in un’atmosfera di grande respiro internazionale.
Le opere di arte pubblica saranno dislocate in vari punti della città londinese mentre gli avvenimenti più importanti si svolgeranno al Victoria and Albert Museum. Qui sono presenti vari oggetti di arredamento tra poltrone, sedute di vario genere e l’istallazione più suggestiva ovvero “Framed”, quella dell’artista Stuart Haygarth che ha trasformato una delle scalinate del museo in una serie variopinta di cornici di legno.
Ed ancora: la panchina di Max Lamb, l’installazione Blow & Roll di Oskar Zieta.
Tra le tappe più importanti rientra, sicuramente, la fiera 100%design.
Nell’ambito del London Design Festival, inoltre, viene assegnata la medaglia (London Design Medal) al designer che più di tutti si è contraddistinto nella progettazione “made in London” a livello internazionale.



Quest’anno, il merito è andato al giovane architetto britannico Thomas Heatherwick per il Padiglione Britannico all’Expo Shangai 2010, noto soprattutto come Padiglione-Riccio, vincitore anche del Premio Lubetkin 2010. Il Padiglione si compone di sei piani, rivestiti da 60mila fili acrilici trasparenti, della lunghezza di 7,5 metri, che si muovono assieme al vento. Di giorno questi filamenti sono come delle fibre ottiche che attirano la luce naturale verso l’interno. Di notte, invece, l’intera struttura brilla grazie alla luce artificiale degli spazi interni che arriva all’esterno, all’estremità di ogni filo.
Heatherwick, inoltre, è autore di numerosi progetti tra cui il Rolling Bridge di Londra, vari caffè sulla spiaggia, le shipping chairs, ecc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>