La celebre “Panton Chair” ha 50 anni ma non li dimostra

di Redazione Commenta

50 anni fa, Verner Panton diede vita ad uno dei pezzi di design più famosi al mondo, la celebre sedia Panton o Panton Chair, serie Stacking, sinuosa, equilibrata, leggera, protagonista negli anni Novanta di una copertina di Vogue UK..

Questa sedia, dal design semplice ed essenziale, ha da poco compiuto 50 anni.
Era infatti il 15 settembre 1960 quando il designer danese Verner Panton, dopo circa dieci anni passati allo studio del progetto, diede vita ad uno dei pezzi di design più famosi al mondo, la celebre sedia Panton o Panton Chair, serie Stacking, sinuosa, equilibrata, leggera, realizzata in polipropilene e stampata a iniezione in un pezzo unico per la prima volta.
Verner Panton amava dedicarsi alla realizzazione di sedute d’avanguardia. Sue sono anche le sedie chiamate Vilbert, Tivoli, Bachelor e Cone. Il celebre designer mette a punto anche una collezione di sedie gonfiabili, le famose Flying Chairs e le Living Tower, straordinarie soffici sedute che assumono diverse posizioni.
Per festeggiare il mezzo secolo di questa intramontabile seduta protagonista, tra le altre cose, negli anni Novanta, di una copertina di Vogue UK, è stato chiesto agli studenti dell’International School of Monza di reinterpretarla liberamente rispettando però il tema dell’eco-sostenibilità.



Tutti i lavori da essi realizzati utilizzando vestiti, giocattoli, giornali, alluminio, riso, juta, carta pesta, vasetti di yoghurt, specchi, tappi di plastica, imballaggi, CD, sacchetti di plastica, lattine, fondi di bottiglia ed ancora tantissimi altri materiali, costituiscono la collezione “19 Green Panton Chair”, le sedie che saranno battute all’asta prima di Natale, i cui proventi saranno destinati alla Fondazione Onlus AfricaBougou per la costruzione di villaggi nell’Africa sub Sahariana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>