I Mille Volti di McDonald’s by Oliviero Toscani

di Marina Pellegrino Commenta

Sarà inoltre possibile andare sul sito www.imillevoltidimcdonalds.it o su Facebook per trovare tutte le foto dell’iniziativa e votare le più belle e/o interessanti. Quelle che avranno raccolto il maggior numero di voti entreranno a far parte della campagna pubblicitaria di McDonald’s per il 2011 firmata LaSterpaia..

Oliviero Toscani scatta “I Mille Volti di McDonald’s”. Il celebre fotografo attraverso La Sterpaia, la Bottega dell’Arte della Comunicazione da lui fondata cinque anni or sono, ha realizzato per la catena di fast food più famosa al mondo una serie di scatti con protagonisti clienti e dipendenti McDonald’s.
Si tratta di una mostra collettiva itinerante che ha già toccato quattro città italiane (Rozzano, Pisa, Udine e Perugia) e che fino al 21 novembre resterà presso il McDonald’s di Piazza Duomo 17 a Milano (l’evento è stato inaugurato mercoledì scorso con tanto di allestimento di set fotografico nel locale).
Le foto della mostra sono destinate ad aumentare dal momento che, per ogni tappa, ci saranno sempre nuove immagini da realizzare. Sarà inoltre possibile andare sul sito www.imillevoltidimcdonalds.it o su Facebook (I Mille Volti di McDonald’s) per trovare tutte le foto dell’iniziativa e votare le più belle e/o interessanti.



Quelle che avranno raccolto il maggior numero di voti entreranno a far parte della campagna pubblicitaria di McDonald’s per il 2011 firmata LaSterpaia.
McDonald’s è più che mai a portata di tutti, contemporanea e, attraverso a questo interessante progetto dal titolo “Come as you are” fatto di fotografie e video, capace di mettere in luce l’incontro e la combinazione di razze, colori e culture che fanno parte di quel mondo.
Un set fotografico sarà allestito in ogni ristorante che aderisce all’iniziativa. Qui sarà possibile farsi ritrarre e intervistare, partecipando in prima persona al progetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>