Perché i professionisti creativi tendono a usare il Cloud Hosting di Google più frequentemente di prima?

di Redazione Commenta

Che il Cloud sia un argomento caldo, non ci sono dubbi. La Digital Transformation, motore del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), ha come motto “Cloud First”. Ma anche nel privato le aziende e i professionisti, guardano al Cloud con maggiore interesse.

In questo articolo cerchiamo di capire quali sono i motivi della diffusione dei servizi di Cloud e cosa si intende in particolare per Cloud Hosting.

cloud hosting

 

 

 

 

Cosa è e come funziona il servizio Cloud Hosting?

Il Cloud Hosting è un servizio di ‘ospitalità’ per siti Web che utilizza la ‘nuvola digitale’ come infrastruttura di base. A differenza dell’hosting fisico, quindi, vengono usati i sistemi di virtualizzazione del Cloud per garantire al sito Web e ai servizi Internet la permanenza e la funzionalità online.

Questo alleggerimento comporta una serie di vantaggi, in termini di flessibilità delle risorse usabili a seconda del fabbisogno del traffico generato dal business. Ne parliamo più approfonditamente nel prossimo capitolo.

Vantaggi dei servizi Cloud Google per creativi e professionisti

Se parliamo dei servizi Web, Google deve necessariamente essere citato fra i primi provider da considerare. Da anni ormai Big G ha implementato il sistema Cloud e permette ai propri utenti di condividere file e documenti online, facilitando il lavoro dei team remoto. Ma il Cloud di Google va ben oltre la possibilità di stoccare e condividere file e documenti. E la piattaforma di hosting lo dimostra.

I professionisti creativi, che hanno bisogno di snellire la gestione degli strumenti, per concentrarsi sui progetti e sui clienti, sono un ottimo esempio di target. Pensiamo a un team di architetti, o a un’agenzia di comunicazione e marketing. Avere un sito veloce e sicuro, pagare un prezzo equo per il servizio (in base all’uso): sono condizioni indispensabili per la riuscita del business di professionisti e startup. Abbiamo così riassunto i principali vantaggi, immaginando appunto di essere professionisti creativi che vogliono usare il Cloud Hosting Google.

  1. Semplicità di configurazione

Non serve essere un mago dell’informatica per usare il Cloud Hosting di Google. La preconfigurazione standard mette a disposizione in pochi passaggi una macchina server virtuale, il sistema operativo, un disco di archiviazione e il software di gestione del database. In pochi clic l’hosting sarà attivo su una delle reti leader del settore del Cloud, garantendo al sito Web velocità, accessibilità e sicurezza.

  1. Sicurezza

I dati dei clienti devono essere protetti (per Legge) e, ugualmente, il professionista ha la necessità di tenere riservate le informazioni sensibili sulle proprie attività di business. La rete Google che collega i data center, nonché il sistema operativo, sono sottoposti ad aggiornamenti periodici continui per il monitoraggio del funzionamento e la protezione della sicurezza del sistema.

  1. Velocità di elaborazione

La velocità di elaborazione e di trasferimento dati è uno dei fattori primari per il successo di un sito Web. Le connessioni della rete in un’architettura Cloud sono più ‘snelle’ e ciò facilita il caricamento del sito anche in condizioni di picco di traffico. Affidandosi alla rete Google questo vantaggio risulta ancora più evidente.

  1. Personalizzazione del servizio

Le soluzioni hosting di Google Cloud sono tutte personalizzabili. Anche in un secondo momento. Il professionista può quindi ottimizzare il servizio sulla base delle proprie esigenze, senza sprecare denaro in funzionalità non richieste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>