Glass nuova app di foto: prenderà il post di Instagram?

di Gtuzzi Commenta

Al giorno d’oggi, Instagram è molto di più che un’applicazione che offre la possibilità di effettuare la condivisione di una serie di immagini, dal momento che si sta focalizzando con maggiore intensità sia sul mondo del commercio che sui filmati. 

fotocamere reflex
fotocamere reflex

Nel corso degli ultimi tempi, però tutti coloro che hanno la passione per la fotografia, e che vogliono condividere solo ed esclusivamente le proprie creazioni sui social network, stanno utilizzando sempre più di frequente un’app che potrebbe anche rubare la scena a Instagram. Stiamo facendo riferimento a Glass. Si tratta di un’applicazione che è stata sviluppata solo per dispositivi con sistema operativo iOS per il momento e che si caratterizza per essere su abbonamento, realizzata appositamente pensando di soddisfare un po’ tutte el esigenze della community degli appassionati di fotografia.

Tra le principali caratteristiche dell’app Glass troviamo senz’altro il fatto di essere in grado di garantire adeguato supporto all’arte della fotografia, eliminando ogni tipo di distrazione. Una scelta, quella che è stata presa da parte dell’azienda che ha sviluppato questa applicazione, che si basa su una vera e propria app su invito.

Quali sono i punti di forza di una simile decisione? In primo luogo, la volontà di mettere a disposizione un’esperienza di notevole qualità, in cui gli utenti che nutrono un interesse verrano introdotti all’interno della community mediante altri membri, oppure faranno parte di liste d’attesa mediante un codice di invito che si potrà condividere a propria volta con altri utenti.

L’azienda ha messo in evidenza come Glass non si possa considerare affatto un sostituto di Instagram, dal momento che le due società hanno un modo di intendere il lavoro completamente diverso e hanno anche linee di pensiero estremamente differenti. 

L’obiettivo principale di questa azienda è quello senza ombra di dubbio di realizzare una community in cui ci sia la possibilità di apprendere e crescere nel campo della fotografia. L’azienda è nata grazie a una brillante intuizione sia di Tom Watson che di Stefan Borsje, e ha un vero e proprio punto di forza nell’essere completamente indipendente e non aver alcun capitale di rischio e di non dover dipendere da capitali esterni. L’app ha un prezzo pari a 4,99 euro al mese, mentre l’abbonamento annuale è pari a 29,99 euro, con una prova gratuita pari a due settimane. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>