DrawBraille, il primo cellulare per non vedenti

di Redazione Commenta

Oggi vi presentiamo DrawBraille, un prodotto destinato a fare storia perché l'apparecchio ha sulla sua superficie una serie di indicazioni in braille che permettono all'utente di poter gestire in autonomia le principali funzioni...

Nel corso di questi ultimi tempi la tecnologia ha fatto davvero passi da gigante, ma purtroppo non tutti i designer hanno cercato di progettare oggetti che potessero migliorare le condizioni di vita dei soggetti diversamente abili. Per quanto riguarda il settore della telefonia fino a poche ore fa nessuno aveva mai pensato di realizzare un cellulare per non vedenti e con pulsanti adattati, a parte la marca di telefonia Brondi, che aveva sviluppato un cellulare con funzioni di sintesi vocale, chiamato Sam Plus, che però non ha riscosso un grande successo.

Oggi vi presentiamo DrawBraille, un prodotto destinato a fare storia perché l’apparecchio ha sulla sua superficie una serie di indicazioni in braille che permettono all’utente di poter gestire in autonomia le principali funzioni.

SCOPRI LE 10 INVENZIONI PIU’ ORIGINALI

Il designer ha inserito 210 punti meccanici sulla zona lettura del telefono che rappresentano i 35 alfabeti Braille in 5 righe, che serviranno al non vedente per leggere il menù del telefono, accedere alla rubrica, leggere e-mail e messaggi di testo ed accedere alla navigazione internet. DrawBraille è stato progettato dal designer Shikun Sun, che ha voluto inserire anche delle funzioni speciali per controllare lo stato della batteria, bloccare il cellulare e individuare grazie ad un lettore musicale le strutture pubbliche più vicine a lui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>