“Immagini Inquietanti” alla Triennale di Milano

di Redazione Commenta

Melissa Harris e Germano Celant sono i curatori di quest’esposizione che raccoglie i lavori di fotografi celebri ma anche emergenti provenienti da ogni parte del mondo, in un arco temporale che va dal 1970 ad oggi..

Living With The Enemy, Donna Ferrato

“Immagini inquietanti”. E’ il titolo della mostra fotografica che da oggi fino al 9 gennaio 2011 sarà possibile visitare presso la Triennale di Milano (che in questi giorni sta ospitando anche il design di Marco Ferreri al Triennale Design Museum).
E’ facilmente comprensibile il contenuto della mostra in questione, a volte infatti non serve ricercare altisonanti titoli di particolare effetto. Basta quell’aggettivo, “inquietante”, per farci venire un brivido lungo la schiena. Melissa Harris e Germano Celant sono i curatori di quest’esposizione che raccoglie i lavori di fotografi celebri ma anche emergenti provenienti da ogni parte del mondo, in un arco temporale che va dal 1970 ad oggi.



Quattro decadi scandite da episodi di violenza su donne e bambini, di abusi sugli animali, di devastazioni ambientali, di ossessioni, sesso, sadomasochismo, di barbarie.
Sono esposti gli scatti di Nina Berman, Elena Dorfman, Donna Ferrato, Diane Arbus, Julio César Aguilar Fuentes, Robert Mapplethorpe, Michael Nichols, Paolo Pellegrin, Philip Jones Griffiths, Pieter Hugo, Sally Mann, Alfredo Jaar, Mary Ellen Mark, Yoshiyuki Kohei, Richard Misrach, Letizia Battaglia e ancora molti altri.
Per via dei contenuti angoscianti e delle immagini forti, assolutamente odierni, la mostra è sconsigliata ai minori di 14 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>