“reGenaration2 – Tomorrow’s Photographers Today”

di Marina Pellegrino Commenta

Quello su cui si vuole riflettere è il punto di vista, lo sguardo dei giovani fotografi, come essi guardano al futuro e si rivolgono al mondo, rivoluzionandolo o magari restaurandolo..

(c) Liu Xiao Fang

Dal Musée de l’Elysée di Losanna, in Svizzera, alla Galleria Sozzani di Milano.
Lo spazio espositivo di Corso Como10, sabato 6 novembre, aprirà le porte a “reGeneration2 – Tomorrow’s Photographers Today”, una collettiva di 80 fotografi emergenti (provenienti da 30 paesi di tutto il mondo, selezionati dal Museo per la Fotografia-Musée de l’Elysée presso le più importanti scuole d’arte e di fotografia) che si preparano ad essere gli autori delle più belle opere della fotografia futura.

“reGeneration” è un progetto nato nel 2004 che ha avuto un enorme successo in moltissime città d’Europa, Nord America e Asia. Quello su cui si vuole riflettere è il punto di vista, lo sguardo dei giovani fotografi, come essi guardano al futuro e si rivolgono al mondo, rivoluzionandolo o magari restaurandolo facendo tesoro della lezione dei grandi maestri del passato. Viene dato spazio ad ogni tipo di tecnica, di scelte stilistica e di genere per arrivare a capire in che modo sia possibile lavorare oggi, per il domani, con la fotografia.



Nei lavori di questi giovani talenti c’è tutta la loro creatività espressa con assoluta libertà, ma soprattutto la loro sensibilità nei confronti della realtà espressa attraverso le proprie paure, le angosce, i problemi generazionali, i luoghi di svago o di lavoro, ecc. Ma la cosa davvero interessante che viene fuori da questi scatti è come ragazzi di culture e nazionalità così differenti tra loro, sembrino in realtà parlarci utilizzando la stessa lingua. O gli stessi occhi.

Anoush Abrar, Samantha Bass, Leo Fabrizio, Pieter Hugo, Shigeru Takato e Pablo Zuleta sono solo alcuni degli artisti presenti alla mostra che resterà alla Galleria Sozzani fino al 9 gennaio 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>