Joe Velluto, tra ricerca e senso

di Redazione Commenta

Joe Velluto, si legge nel manifesto, è una filosofia di vita, un pensiero che mette al centro la ricerca ed il senso. Il prossimo 25 gennaio sarà presente per un mese nello spazio del CreativeSet del Triennale Design Museum di Milano all’interno del ciclo di mostre dedicato al nuovo e giovane design italiano..

Nel 2002 Andrea Maragno, Sonia Tasca, Antonello Carrossa e Simone Polga, giovani con esperienze diverse nel mondo del design, si mettono insieme e danno vita a “Joe Velluto”, uno studio associato di industrial design e comunicazione che mira alla sperimentazione e alla ricerca tra il mondo del design e quello dell’arte.
Joe Velluto, si legge nel manifesto, è una filosofia di vita, un pensiero che mette al centro la ricerca ed il senso. Il prossimo 25 gennaio sarà presente per un mese nello spazio del CreativeSet del Triennale Design Museum di Milano all’interno del ciclo di mostre dedicato al nuovo e giovane design italiano.



In occasione della scorsa edizione della Sustainable Design Week, dall’11 al 19 settembre a Verona, la settimana dedicata al design eco-sostenibile, Joe Velluto aveva progettato appositamente per Trend Group uno spazio facendo un uso diverso del vetro. Aveva creato una sorta di passeggiata immaginando di camminare su delle bottiglie.
Oggi Joe Velluto si occupa del coordinamento artistico di varie aziende tra cui il Gruppo Benetton , per Novabell, Pitti Immagine e Pandora Design.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>