Gli uccelli di John J. Audubon

di Redazione Commenta

The Birds of America, di cui restano 119 copie, è stato valutato tra i 5 e i 7 milioni di euro. Tra le illustrazioni più belle ci sono sicuramente il fenicottero rosso americano “American Flamingo” (1838)..

Verrà battuto all’asta da Sotheby’s, il prossimo 7 dicembre, il catalogo di uccelli più noto, nonché il libro più costoso al mondo: The Birds of America (1827-1838) dell’ornitologo statunitense John Jay Audubon.
L’autore dell’opera ha messo insieme il suo amore per la natura con il proprio talento artistico realizzando 435 tra i più belli e realistici dipinti di uccelli mai realizzati, superando anche il lavoro di un altro celebre ornitologo, Alexander Wilson.



The Birds of America, di cui restano 119 copie, è stato valutato tra i 5 e i 7 milioni di euro. Tra le illustrazioni più belle ci sono sicuramente il fenicottero rosso americano “American Flamingo” (1838), l’unica specie di pappagallo originaria degli Stati Uniti orientali “Carolina Parrot” (1827) e la specie di picchio dalle piume bianche e nere con la cresta rossa, estintasi nel 1940, ovvero, “Ivory-billed Woodpecker” (1829). Tra le altre sue opere ricordiamo “Ornithological Biographies” (1831-1839) e “Viviparous Quadrupeds of North America” (1845-1848).
Se per Audubon gli uccelli erano una vera passione, per alcuni, ai giorni nostri, sono ancora fonte di ispirazione gli uccellini, tra design e tendenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>