Shuichi Nakano: Searching for Paradise

di Cristina Baruffi Commenta

Nasce una serie di opere d'arte surreale, dal titolo "Searching for Paradise", in cui animali enormi entrano in contatto con il paesaggio metropolitano giapponese.

Il mondo dell’artista giapponese Shuichi Nakano è una metafora artistica della vita selvaggia mista a fondali della “selvetica” vita urbana. Tutti i dipinti, infatti, sono caratterizzati da animali enormi che entrano in contatto con il paesaggio metropolitano giapponese.
Da questo interessante spunto, nasce una serie di opere d’arte surreale, dal titolo “Searching for Paradise”.
Il contrasto è forte ed è di particolare effetto vedere ippopotami, pesci e scimmie in perfetta sintonia con il nuovo habitat.


L’artista gioca sul concetto logoro dei mostri giganti come Godzilla, ed è particolarmente interessante notare come la fauna selvatica domina, ma senza terrorizzare minimamente il contesto urbano.
Shuichi Nakano ha chiamato questa raccolta di dipinti “Searching for Paradise”, forse per mostrare o rappresentare la distruzione degli habitat degli animali a causa della crescita urbana esponenziale del nostro pianeta, come per esempio a Tokyo, in Giappone.
Le illustrazioni sono di carattere vintage, a pochi passi dal realismo perfetto, che sembrano funzionare bene con il contenuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>