Generare trame delle favole con The Infinite Adventure Machine

di Cristina Baruffi Commenta

The Infinite Adventure Machine è un software ideato dal designer e ricercatore David Benqué per generare le trame delle fiabe...

The Infinite Adventure Machine (prototype 01) from David Benqué on Vimeo.

The Infinite Adventure Machine è un software ideato dal designer e ricercatore David Benqué per generare le trame delle fiabe. Il progetto è diventato realtà quando Vladimir Propp ha ridotto la struttura dei racconti popolari russi a 31 funzioni di base mettendo in discussione i limiti della tecnologia e cercando di superare le barriere che intercorrono tra la programmazione e il linguaggio narrativo.

Solitamente l’informatica non è in grado di sviluppare in modo autonomo la struttura di una storia, quindi The Infinite Adventure Machine propone degli elementi guida che il narratore dovrà arricchire per terminare la favola o per aggiungere elementi nuovi alla storia. Benqué racconta che le favole rappresentano un modo alternativo per cogliere le informazioni del mondo circostante e integrarle nella vita quotidiana e che il suo approccio al design mira a costituire un legame tra scienza e società. Il designer prosegue dicendo che ora che la tecnologia ha fatto passi da gigante lui propone una vasta gamma di supporti da modelli tridimensionali di illustrazioni e video, che servono per incoraggiare le persone ad avere un rapporto più stretto con la scienza e la tecnologia.

15 POSTER MINIMALI ISPIRATI ALLE FIABE

Al momento The Infinite Adventure Machine è ancora un prototipo commissionato dalla sezione di “Design Interactions” del Royal College of Art di Londra e dalla Microsoft Reasearch di Cambridge, che verrà citato molto presto nella Cité de la Mode et du Design nella sezione Glitch Fiction, cioè quella parte destinata alla scienza e ai progetti tecnologici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>