Truffe su Whatsapp: le più comuni e come riconoscerle

di Redazione Commenta

Whatsapp è ormai diventata l’app di riferimento per inviarsi messaggi sul telefono in tempo reale. I numeri non mentono: ci sono 2 miliardi di utenti che usano Whatsapp quotidianamente, inviando un totale di 100 miliardi di messaggi ogni giorno. Cifre impressionanti, che permettono tranquillamente di affermare che Whatsapp è il metodo più usato al mondo per comunicare su telefono.

whatsapp

E sfortunatamente anche i malintenzionati lo hanno capito: ci sono molti messaggi pericolosi su Whatsapp che girano in varie chat e spesso vengono anche inoltrati senza saperne il contenuto. Molti di questi messaggi sono tentativi di phishing o truffe vere e proprie; in altri casi invece, cliccando nei link presenti in questi messaggi si rischia di installare del malware e virus sui propri dispositivi mobile. Come possiamo riconoscere le truffe su Whatsapp?

Coupon per Amazon, Ikea, Coop e altri grandi marchi

Ormai Internet lo usiamo per qualsiasi cosa, anche per fare acquisti online: dai grossi e-commerce come Amazon fino a catene di mobili come l’Ikea. Addirittura la spesa online sta prendendo sempre più spazio, grazie a catene come Coop, Carrefour, Pam e tante altre. Quando compriamo online sappiamo di dover porre maggiore attenzione: sul PC abbiamo installato un antivirus e in certi casi anche una rete VPN.

Una VPN, ovvero una rete privata virtuale, è un servizio che permette di proteggere dati personali e informazioni sensibili, perché tutta la connessione viene protetta da sistemi di crittografia avanzati. Come provare una VPN? Si tratta di app che possono essere installate su PC e smartphone, con periodi di prova gratuita. Ma se in questo modo possiamo proteggere la nostra connessione, i messaggi su Whatsapp rimango ancora un problema.

Infatti, spesso i truffatori decidono di inviare messaggi su WhastApp spacciandosi per qualche grande negozio online o qualche marchio famoso. Il contenuto del messaggio? Codici sconto e coupon che potete ottenere cliccando sul link nel messaggio. Peccato però che si tratti di fregature: le società e i negozi non inviano mai codici sconto via Whatsapp. Cliccando su quei link, finirete con installare del software malevolo sul vostro telefono.

Whatsapp a pagamento o con rinnovo annuale

Una truffa cosiddetta “evergreen” (ovvero sempre attuale) che gira su Whatsapp è quella di dover pagare per usare Whatsapp. Inizialmente, il servizio di messaggistica poteva essere scaricato gratuitamente sul telefono; ma dopo che Facebook acquistò Whatsapp nel 2014 (sborsando ben 19 miliardi di dollari), fu introdotta una piccola cifra da pagare per usare Whatsapp per i nuovi utenti.

Dal 2016 però Facebook ha deciso di abolire Whatsapp a pagamento, rendendolo un servizio gratuito per chiunque. Nonostante ciò, ogni anno si assiste sempre a svariati tentativi di truffa legati al pagamento di una fantomatica cifra per continuare a usare Whatsapp.

Questi messaggi possono arrivare sia direttamente su Whatsapp, sia via email (infatti le truffe via email nel 2020 sono cresciute). Di solito viene richiesto un pagamento per non perdere la propria lista contatti su Whatsapp, così come tutti i messaggi inviati nelle chat. In altri casi invece, viene chiesto di cliccare su un link per confermare che si sta utilizzando il proprio account (altrimenti si rischia di subire l’eliminazione del proprio profilo Whatsapp).

Questionari e sondaggi su Whatsapp (ma anche prodotti in sconto)

Probabilmente vi sarà già capitato di ricevere un messaggio su Whatsapp che vi chiede di compilare un questionare online oppure di risponder a un sondaggio. E per farlo, vi viene promesso un qualche incentivo, come codici sconto per fare acquisti online o addirittura vi viene detto che parteciperete all’estrazione di alcuni fantastici premi.

Le truffe dei sondaggi continuano imperterrite ogni anno, senza mai calare. Il modus operandi è sempre lo stesso: vi arriva un messaggio dove viene proposto un sondaggio o questionario, promettendovi un regalo o un qualche coupon sconto. Se cliccate su link però, probabilmente finirete con scaricare un qualche programma malevolo (come un adware, ovvero un’app che spierà i vostri comportamenti per fini pubblicitari).

Altrettanto pericolosi sono quei messaggi che vi segnalano offerte speciali o promozioni incredibili per acquistare dei prodotti online (di solito sono smartphone ultimo modello oppure degli smartwatch). Spesso viene scritto che si tratta di super sconti (anche superiori al 50%) oppure che sono offerte a tempo limitato.

Tutti trucchetti per fare leva su un senso di urgenza: cliccate subito sul link o perderete l’offerta, insomma. Il risultato però non cambia: cliccando sui link rischiate di installare software malevolo (danneggiando anche il vostro smartphone) oppure di regalare i vostri dati personali a un qualche gruppo di truffatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>