Come progettare un sito internet per bambini

di Cristina Baruffi Commenta

In questo articolo vediamo insieme come sviluppare un sito per bambini tenendo conto di alcune importante linee guida...

Negli ultimi decenni i bambini sono diventati per molti aspetti una categoria privilegiata in internet, infatti molti progettisti web si sono specializzati nella creazione di portali che hanno loro come utenti principali. In questo articolo vediamo insieme come sviluppare un sito per bambini tenendo conto di alcune importante linee guida capaci di attrarre il bambino durante la navigazione dimostrando una particolare sensibilità verso i bisogni e le esigenze di questi piccoli utenti.

RISPETTO

Recentemente è stato dimostrato che i bambini diventano consumatori particolarmente esigente in età sorprendentemente precoce, infatti scelgono portali in cui tutto risulta estremamente in linea con i loro pensieri e quelli dei genitori.
Un esempio interessante è il sito di Lego, in cui i prodotti sono organizzati in categorie semplici e le foto dei singoli prodotti possono essere ingrandite per poter mostrare esattamente come sarà il prodotto una volta acquistato. Il bambino potrà navigare liberamente senza essere distratto dalla pubblicità e tutto è progettato in modo tale da rendere il più semplice possibile la sua ricerca.

SEMPLICITA’

Il segreto di un portale di successo è la semplicità perché il bambino cerca un sito in cui tutti i termini usati siano famigliari e facili da comprendere. La seconda parola d’ordine è “essenziale” infatti, bisogna usare pochi termini e molte immagini che possano rendere l’idea di quello che si intende proporre, ma senza esagerare per non confondere l’utente.
Un esempio ben riuscito è il sito di Mr. Men, in cui troviamo design semplice, sfondo bianco, poco testo e di facile comprensione, immagini dai colori vivaci e pulsanti di grandi dimensioni.

FIDUCIA

Per conquistare la fiducia dei piccoli utenti e delle famiglie occorre proporre un servizio che viene moderato dal personale tecnico e che garantisca un supporto costante.
Il sito di The Sims 3 è costruito ad hoc sotto questo punto di vista, perché ha un’interfaccia chiara, in cui vengono spiegati i giochi in modo semplice, forum, contatti e una serie di tutorial che vogliono vendere il portale come un luogo sicuro per il bambino.

INTERAZIONE

I siti che danno ampio spazio all’interattività attraverso giochi, forum, sondaggi e concorsi servono per infondere il senso di comunità e promuovere la partecipazione e l’affiliazione del nuovo utente.
Stardoll è l’esempio più conosciuto, perché da la possibilità a ragazze e adolescenti di poter vestire il proprio avatar e commentare i vari look attraverso il forum e la comunità risulta essere disponibile e accogliente per le nuove “reclute”.

APPRENDIMENTO

Un’altra chiave vincente potrebbe essere un portale finalizzato all’apprendimento mediante dei giochi, infatti MangaHigh propone alcuni quiz e indovinelli che permettono al bambino di imparare divertendosi.
Ogni gioco è suddiviso in livelli e ogni volta che verrà raggiunto un punteggio superiore l’utente avrà accesso ad una nuove fase, in modo tale da essere stimolato ad ottenere sempre risultati migliori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>