Fotografie in bianco e nero con GIMP

di Michele Costanzo Commenta

GIMP Desaturazione
Ogni appassionato di fotografia sa per intuito o per esperienza che alcuni soggetti vengono notevolmente valorizzati quando si passa da una immagine a colori ad una in bianco e nero. E’ ad esempio il caso di foto molto ricche di dettagli e sfumature che possono sottrarre centralità al soggetto ritratto e che con il passaggio al bianco e nero escono molto rafforzate.

GIMP, il bianco e nero come desaturazione

Con il programma opensource GIMP si dispone di molteplici strumenti per convertire una immagine a colori in una in toni di grigio. Un primo filtro è disponibile andando nel menù “Strumenti > Colori > Tonalità-Saturazione”. Questo strumento offre molte regolazioni ma per ottenere la conversione in bianco e nero dell’immagine è sufficiente agire sulla barra “Saturazione” portandone il valore a -100. Più in generale valori inferiori alla zero abbassano la saturazione del colore mentre valori superiori allo zero la rafforzano.

Uno filtro più mirato è disponibile invece andando nel menù “Strumenti > Colore > Desaturazione” (v immagine). In questo caso la desaturazione del colore non è regolabile e l’immagine viene convertita dal filtro sempre in bianco e nero. E’ però possibile scegliere tra tre modalità di conversione denominate “Lucentezza”, “Luminosità” e “Media” (che media appunto tra le altre due). In generale l’opzione Luminosità tende a valorizzare maggiormente gli elementi dell’immagine che appaiono più intensamente illuminati. Spuntando la casella “Anteprima” è comunque possibile vedere in tempo reale l’effetto del filtro sull’immagine. Per confermare la conversione basta infine cliccare su “OK”.

La modalità a scala di grigi

Utilizzando i filtri Tonalità-Saturazione e Desaturazione l’immagine (o il livello) mantengono una rappresentazione RGB, ciò significa che ad esempio potremo disegnare elementi colorati sull’immagine anche dopo la sua conversione in bianco e nero. Per lavorare nativamente in una scala di grigi GIMP offre un ulteriore strumento.

Andando nel menù “Immagine > Modalità > Scala di grigi” l’immagine verrà convertita in uno spazio a 256 toni di grigio sul quale quindi non sarà più possibile aggiunge elementi di colore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>