Guida Avidemux, l’effetto dissolvenza

di Michele Costanzo Commenta

avidemux dissolvenza
Nel montaggio video l’effetto dissolvenza è tra i più utilizzati. Questo strumento permette di passare da una scena all’altra in maniera graduale e viene spesso impiegato anche all’inizio (dissolvenza dal nero in ingresso) ed alla fine di una sequenza (dissolvenza a nero in uscita). In questa guida vedremo come creare l’effetto dissolvenza in Avidemux.

Il filtro Fade in Avidemux

Come abbiamo già visto nelle recenti guide dedicate ad Avidemux, la maggior parte delle funzioni di questo software di video editing sono accessibili tramite i filtri. Avviato dunque il programma, utilizziamo il menù “File > Open” per aprire il video da modificare. Andiamo quindi nel menù “Video” e selezionando il comando “Filters” in modo da accedere alla finestra “Video Filter Manager” (v. immagine).

Nella prima colonna a sinistra scegliamo ora la categoria “Transform”, quindi nella colonna “Available Filters” selezioniamo il filtro “Fade” e clicchiamo sul pulsante + alla base della colonna stessa. Si aprirà la finestra “Fade to black” che permette di configurare la dissolvenza a/dal nero.

Creare una dissolvenza

La casella “Fade type” ci permette anzitutto di scegliere il tipo di dissolvenza che verrà generata da Avidemux: “in” indica una dissolvenza in ingresso (dal nero) mentre “out” una dissolvenza in uscita (a nero). Le due righe sottostanti servono a definire il punto iniziale ed il punto finale della dissolvenza. Avidemux permette infatti di aggiungere un effetto dissolvenza in qualsiasi punto del video. Ad esempio per creare una dissolvenza in ingresso ad inizio del filmato potremmo indicare come “Stat time” lo zero e come “End time” 10 secondi. Confermando con “Ok” il filtro Fade viene aggiunto alla colonna “Active Filters”.

Chiudiamo la finestra “Video Filter Manager” per tornare all’interfaccia principale di Avidemux. Non resta quindi che definire il formato di output (ad esempio Xvid in “Video Output”, Vorbis in “Audio Output” e Avi Muxer in “Output Format”) e salvare il filmato modificato dal menù “File > Save”.

[Risorse | Home di Avidemux]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>