Velocizzare WordPress in 4 semplici passaggi

di Gianluca Bruno 2

Ecco in 4 semplici passaggi come velocizzare il proprio sito Wordpress...

WordPress è attualmente il più utilizzato CMS in circolazione. Gran parte dei blog e dei siti di informazione semi/professionali si avvalgono proprio di esso.

Nonostante sia universalmente ritenuto il migliore tra i gratuiti, presenta diverse problematiche, tra cui la principale è che senza una adeguata ottimizzazione tende a rallentare parecchio in presenza di un discreto flusso di utenti.

Sorvolando sulle problematiche tecniche, per ovviare a questo problema basta utilizzare le tecniche che vi riporto dopo il salto.

1) Restiamo aggiornati
Prima di tutto, se ancora non lo avete fatto aggiornate con l’ultima versione di WordPress. Normalmente ad ogni aggiornamento vengono apportate una discreta quantità di miglioramenti e lo stesso vale per i plug-in installati. Cercate sempre di avere tutto aggiornato all’ultima versione.

2) Utilizziamo i plugin utili
Installate il plugin Wp-Cache o WP Super Cache.
Questi plugin permettono di salvare le pagine del vostro sito intenet in file html statici, aggiornabili in un tempo determinato. Il risparmio di query al database è notevole e noterete subito un incremento di prestazioni.

3) Tieni pulito
Tenere il blog pulito da codice e/o plugin disattivati è forse la procedura che maggiormente veocizzerà il vostro sito. Sembra difficile da credere ma ogni plugin inserisce una tonnellata di script e codice. Una buona norma è quella di valutare quali plugin sono indispensabili per il funzionamento del sito ed eliminare tutti gli altri.

4) Ottimizza il codice
Una volta che il sito è stato ripulito da tutto quello che era inutile si può iniziare con l’ottimizzazione del codice:

4-1) Diminuisci gli spazi vuoti nel CSS
A molti piace parecchio identare i CSS nel seguente modo:

.esempio {
margin-left:5px;
margin-top:4px;
color:#191919;
}

Questo però incide sulla dimensione del file e quindi sul tempo di carimento dello stesso. Un esempio di codice ottimizzato è:

.esempio { margin-left:5px; margin-top:4px; color:#191919; }

4-2) Usa le shorthand CSS
Per ridurre ulteriormente il peso ed il tempo di caricamento dei CSS utilizzate le shorthand CSS. Esempio:

Versione non ottimizzata:

.esempio2 { padding-left:5px; padding-top:5px; padding-right: 3px; padding-bottom: 8px; }

Versione ottimizzata:

.esempio2 { padding: 5px 5px 3px 8px; }

Come vedete è molto semplice e il guadagno è notevole.

4-3) Utilizza script esterni
Non c’è bisogno di caricare tonnellate di codice nell’header del sito.
Utilizzate script esterni e quelli già presenti internamente a WordPress.

4-4) Riduci al minimo le query al DB e PHP
In parole semplici, il rallentamento del sito realizzato in Wordpres avviene quasi sempre perchè vengono richiamate troppe query al database. Il sistema non riesce a gestirle tutte insieme, si accodano e tutto si rallenta.

Tralasciano la semplice spiegazione, vi basta ridurre al minimo le query inutili e sostituirle con semplice codice HTML statico.
Vediamo un esempio concreto:

Nell’ header della maggior parte dei blog troviamo:


<title> <?php bloginfo('name'); ?> | <?php bloginfo('description'); ?> </title>

<meta http-equiv="Content-Type" content=" <?php bloginfo('html_type'); ?> ; charset= <?php bloginfo('charset'); ?> " />

<meta name="generator" content="WordPress <?php bloginfo('version'); ?> " />

<link rel="stylesheet" href=" <?php bloginfo('stylesheet_url'); ?> " type="text/css" media="screen" />

<link rel="alternate" type="application/rss+xml" title="RSS 2.0" href=" <?php bloginfo('rss2_url'); ?> " />

<script type="text/javascript" src=" <?php bloginfo('template_url'); ?>/jquery.js"> </script>

comportano una query al database. Capite che esse sono totalmente inutili al fine del funzionamento del sito e possono essere facilmente rimpiazzate con valori statici.

Ecco come potreste modificare il codice sopra:


<title> MrFlock | Il miglior sito del mondo </title>

<meta http-equiv="Content-Type" content=" text/html ; charset= UTF-8 " /><meta name="generator" content="WordPress 3.2" />

<link rel="stylesheet" href="http://www.mrflock.com/wp-content/themes/mrflock_theme/style.css" type="text/css" media="screen" />

<link rel="alternate" type="application/rss+xml" title="RSS 2.0" href="http://www.mrflock.com/feed/rss" />

<script type="text/javascript" src="http://www.mrflock.com/wp-content/themes/mrflock_theme/jquery.js"> </script>

Anche in questo caso il procedimento è molto semplice e permette di azzerare l’utilizzo di query.
Se avete seguito questi suggerimenti noterete sicuramente un notevole miglioramento.

Se volete continuare nell’ottimizzazione del vostro sito wordpress vi consiglio di leggere anche questo articolo » WordPress trucchi, come rimuove il codice non necessario dal wp_head

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>