Premio Google Lunar X Prize

di Filadelfo Scamporrino Commenta

I 30 milioni di dollari del premio, denominato “Google Lunar X PRIZE“, serviranno alle squadre vincitrici per finanziare la realizzazione di un rover robotizzato.

Un rover robotizzato da far sbarcare sulla Luna entro l’anno 2015. E’ questo l’ambizioso obiettivo di un concorso mondiale al quale sta partecipando anche un team di scienziati della Germania. Questi, al fine di concorrere alla “Moon Mission 2015”, che mette in palio la bellezza di 30 milioni di dollari americani, parteciperanno adottando le Gpu NVIDIA Tesla.

A darne notizia è stata proprio la società leader nei chip per la grafica che, quindi, si candida al pari degli scienziati tedeschi allo sbarco sulla Luna entro l’anno 2015.



RISPONDERE ALLA CRISI CON LA FOTOGRAFIA

I 30 milioni di dollari del premio, denominato “Google Lunar X PRIZE“, serviranno alle squadre vincitrici per finanziare la realizzazione del rover robotizzato che dovrà essere in grado non solo di atterrare sulla Luna, ma anche di muoversi sul suolo per almeno cinquecento metri e scattare immagini, video ed acquisire dati che poi saranno utilizzati per successive fasi di analisi e di studio.

CONCORSO GRAFICO PER PROMUOVERE GLI INGEGNERI DI TORINO

Al concorso “Google Lunar X PRIZE” partecipano in tutto 26 squadre, di cui una come sopra detto è rappresentata dal team tedesco. Questi, riuniti nel PTS, il Part-Time Scientists, sono ben cento tra ingegneri, sviluppatori e scienziati tedeschi pronti a studiare al meglio la missione lunare facendo leva proprio sulle Gpu NVIDIA Tesla che, in particolare, saranno necessarie per effettuare le simulazioni di tutti i possibili scenari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>