Sesso e Design alla Triennale

di Redazione Commenta

E così la mostra rappresenta un percorso finalizzato a descrivere forme, modi ma anche strategie attraverso le quali nelle cose di incorpora la sessualità come strumento di conoscenza.

Analizzare quello che è il rapporto tra l’eros ed il progetto. E’ con questo obiettivo che alla Triennale Design Museum arriva “KAMA”, evento sul sesso e sul design in calendario fino al 10 marzo del 2013. Ne da notizia il sito Internet ufficiale della Triennale Design Museum, www.triennaledesignmuseum.it, nel precisare come la mostra rappresenti un’indagine dei fantasmi tanto esasperati quanto rimossi del nostro tempo.

E così la mostra rappresenta un percorso finalizzato a descrivere forme, modi ma anche strategie attraverso le quali nelle cose si incorpora la sessualità come strumento di conoscenza per chi le progetta e per chi le usa.



DESIGN CREATIVO IN LOMBARDIA

In esposizione ci sono fotografie, opere di artisti, disegni ed anche tanti reperti archeologici in base ad un percorso realizzato da Silvana Annicchiarico che dalla storia più antica ci porta ai giorni nostri attraverso quelli che sono stati i miti, i fatti accaduti ed i risvolti dal punto di vista antropologico. Ed il tutto in presenza di tante opere e di oggetti d’uso realizzati da designer di spicco nel panorama internazionale.

ANDREA BRANZI AL TRIENNALE DESIGN MUSEUM

Nel dettaglio in mostra ci saranno, tra l’altro, il The Great Wall of Vagina di Jamie McCartney, opera che è stata realizzata con calchi dei genitali di quattrocento donne. Le foto di Ettore Sottsass e di Piero Fornasetti, gli amuleti fallici risalenti all’epoca romana. Ed ancora il divano Mae West di Salvador Dalí ed i vasi etruschi dalle figure rosse. Per saperne di più sull’evento basta collegarsi al sito Internet ufficiale della Design Museum, www.triennaledesignmuseum.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>