Matrioska Design a Lissone

di Redazione Commenta

Dopo il primo ciclo di dialoghi, quello del 17 novembre scorso, domani quindi si replica nell’ambito di un’iniziativa integrata nel “Lissone Design 2011″.

Nell’ambito del Premio Lissone Design 2011, nella giornata di domani, giovedì 19 gennaio del 2012, è previsto un altro ciclo di dialoghi con Paolo Ulian e Andrea Branzi, mentre il 26 gennaio prossimo sarà la volta di Lorenzo Palmeri e Aldo Cibic a chiudere il confronto sul design italiano rappresentato da tre generazioni.

Secondo quanto riportato dal sito Internet del Comune di Lissone, il ciclo di dialoghi di domani, presso il Museo d’Arte Contemporanea di Lissone, è un’altra occasione importante non solo per un confronto pubblico, ma anche per dare visibilità e voce ad un giovane talento che, avente un’età al di sotto dei 30 anni, sarà presentato solo proprio durante il ciclo di incontri.



DESIGN ARTIGIANO CRESCE IN LOMBARDIA

Dopo il primo ciclo di dialoghi, quello del 17 novembre scorso, domani quindi si replica nell’ambito di un’iniziativa integrata nel “Lissone Design 2011”, un Premio che ha visto la partecipazione di ben 165 designer provenienti da ben 26 Paesi del mondo in rappresentanza di cinque continenti.

BREVETTI E CREATIVITA’ ALLA MOSTRA DISEGNO E DESIGN

Non a caso il ciclo di incontri porta il nome di “Matrioska Design” proprio con l’obiettivo di mettere in evidenza come quella programmata sia un’iniziativa con la quale si vuole far dialogare una generazione di progettisti appartenente a tre generazioni. D’altronde chi ha fatto la storia del design è solito poi andare a presentare al grande pubblico un nome in ascesa nel settore tanto a livello nazionale quanto internazionale. Insomma, quella giovane promessa secondo un procedimento di scambio e di trasferimento virtuoso di conoscenze e di esperienze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>