Salone del Mobile attrae per innovazione e creatività

di Filadelfo Scamporrino Commenta

Questo è quanto emerge, tra l’altro, da un’indagine che le Camere di Commercio di Monza e Brianza e di Milano hanno realizzato su dati del registro delle imprese.

Per la maggioranza dei visitatori, nel rapporto di ben sei su dieci, il Salone del Mobile rappresenta un evento molto importante per Milano e per la sua attrattività. Questo è quanto emerge, tra l’altro, da un’indagine che le Camere di Commercio di Monza e Brianza e di Milano hanno realizzato su dati del registro delle imprese.

I visitatori del Salone del Mobile sono maggiormente attratti e stupiti sia dalla creatività, sia dall’innovazione. E d’altronde nel settore del design ed affini nella Regione Lombardia sono complessivamente attive oltre 34 mila imprese creative.



CASA DESIGN OUTLET IN PROVINCIA DI ROVIGO

Dai dati elaborati dai due Enti camerali è inoltre emerso come l’area di Monza e Brianza svetti nel settore del legno-arredo, mentre nel milanese a spiccare è il settore dell’abbigliamento. D’altronde la Lombardia, con oltre seimila imprese che operano nella fabbricazione di mobili, e con un rapporto di una su sei che si trova nel milanese, è nel settore la prima Regione d’Europa.

LA CASA COME LUOGO DI SODDISFAZIONE ESTETICA

Per ogni 20 imprese del mobile presenti in Europa, infatti, una ha sede nella Regione Lombardia. Così come la Lombardia è la terza Regione del Vecchio Continente in quanto al numero di brevetti depositati nel settore dei mobili. E per quel che riguarda il Salone del Mobile, i visitatori apprezzano le novità tecnologiche ma sono anche attratti dalle feste e dagli aperitivi. Ricordiamo che il prossimo Salone Internazionale del Mobile è in programma nelle prossime settimane, e precisamente dal 9 al 14 aprile del 2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>