Come fotografare soggetti in movimento

di Redazione Commenta

Trattasi, nello specifico, dei nuovi modelli di Cyber-shot Sony rappresentati dalle sigle WX200, WX80, TF1, H200, W730 e W710.

Come fotografare soggetti in movimento ottimizzando i risultati? Ebbene, la risposta in merito c’è la può fornire Sony con la “Superior Auto”, una nuova modalità di realizzazione degli scatti presente nelle nuove fotocamere della gamma Cyber-shot. Trattasi, nello specifico, dei nuovi modelli di Cyber-shot Sony rappresentati dalle sigle WX200, WX80, TF1, H200, W730 e W710.

Tutti questi nuovi modelli sono accomunati dal “Beauty Effect”, il nuovo effetto che permette di ritoccare i ritratti in maniera istantanea, da una tecnologia di stabilizzazione dell’immagine che è stata perfezionata, e dal wifi integrato. In questo modo il backup e la condivisione delle immagini sono semplici e rapidi a fronte del nuovo flash che sui nuovi modelli di fotocamere Sony della gamma Cyber-shot permette di illuminare anche i soggetti più lontani.



FOTOCAMERA DIGITALE TASCABILE CON DISPLAY TATTILE

Il WiFi integrato, inoltre, permette di comandare le nuove fotocamere Cyber-shot Sony con il proprio smartphone. Il telefonino, infatti, si trasforma in un telecomando ideale per gli autoritratti e per le foto di gruppo senza che nessuno venga escluso.

FOTOCAMERA DIGITALE CON MONITOR AD ANGOLAZIONE VARIABILE

In forza alla tecnologia Optical SteadyShot, abbinata al sensore Cmos Exmor R, le nuove fotocamere Cyber-shot di Sony quando si scattano le foto permettono di ridurre le sfocature generate dai movimenti involontari della macchina. In questo modo i risultati sono sempre chiari e nitidi anche quando vengono effettuati con lo zoom. Ad esempio, tra i modelli sopra citati la nuova Cyber-shot W710 di Sony ha un sensore da 16,1 Megapixel effettivi, lo zoom ottico 5x e la messa a fuoco intelligente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>