Mostra fotografica Ombre di Guerra

di Filadelfo Scamporrino Commenta

La mostra per Contrasto è curata da Denis Curti e da Alessandra Mauro nell'ambito di "Science for Peace", un progetto a carattere internazionale.

Parte domani, mercoledì 14 dicembre del 2011, e fino al 5 febbraio del 2012, “Ombre di Guerra”, una mostra fotografica documentaria che, con un totale di novanta scatti, mira a da un lato a rappresentare quella che è la dura realtà dei conflitti in molti Paesi del Mondo, e dall’altro a dire nel contempo basta al dramma della guerra.

L’appuntamento è fissato a Roma, presso il Museo dell’Ara Pacis grazie ad un progetto a cura di Contrasto che è nato su una proposta formulata dalla Fondazione Veronesi. La mostra per Contrasto è curata da Denis Curti e da Alessandra Mauro nell’ambito di “Science for Peace”, un progetto a carattere internazionale portato avanti proprio dalla Fondazione Umberto Veronesi.



MOSTRA FOTOGRAFICA CELEBRITY A ROMA

Sono tantissimi i fotografi in mostra: da Abbas a Francesco Zizola, e passando per Eddie Adams, Laurent Van der Stockt, Dimitri Baltermants, Josef Koudelka, Davide Monteleone e Georges Merillon. Ed ancora, tra gli altri, Stanley Greene, Romano Cagnoni, Larry Burrows, Micha Bar-Am e George Steinmeyer.

CONCORSO FOTOGRAFICO PANEUROPEO EU-OSHA

Tra gli scatti in mostra, in accordo con quanto riportato dal sito Internet ufficiale dell’Ara Pacis, www.arapacis.it, c’è quello della bandiera americana piantata dai soldati statunitensi a Iwo Jima. Quello della veglia funebre di Merillon in Kosovo e, tra gli altri, anche foto sulla guerra in Vietnam come quella del soldato traumatizzato dalle bombe sganciate mentre stringe a se un fucile. Gli scatti in mostra, quindi, mirano a rappresentare la guerra per promuoverne la sua negazione come mezzo di risoluzione delle controversie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>