Nuova Pentax X-5

di Filadelfo Scamporrino Commenta

In accordo con un comunicato ufficiale emesso dalla Pentax, la nuova fotocamera digitale X-5 ha tra l’altro anche il mirino elettronico con la regolazione diottrica.

Sarà disponibile sul mercato dalla fine del prossimo mese di settembre del 2012 un nuovo gioiellino della Pentax. Trattasi della “X-5”, la nuova fotocamera digitale tuttofare che spicca per il suo zoom ottico 26x, per il monitor Lcd inclinabile, e per la sua grande versatilità.

Disponibile con la finitura silver o nera, la nuova Pentax X-5 ha il sensore immagine CMOS retroilluminato, al fine di ottimizzare e massimizzare la qualità, e lo “Shake Reduction”, un doppio sistema che è in grado di garantire la realizzazione di immagini sia esenti da vibrazioni, sia nitide. La fotocamera permette anche di realizzare raffiche fino a ben 10 immagini al secondo per complessive e massime 30 immagini a sequenza.



GESTIRE LE FOTO CON AFTERSHOT PRO

In accordo con un comunicato ufficiale emesso dalla Pentax, la nuova fotocamera digitale X-5 ha tra l’altro anche il mirino elettronico con la regolazione diottrica, e l’Auto Picture al fine di ottenere sempre il modo di ripresa migliore attraverso la selezione automatica.

SMARTPHONE PREFERITO PER SCATTARE FOTO

In dotazione, all’atto dell’acquisto, la nuova Pentax X-5 ha anche il software per vedere, modificare ed archiviare le immagini unitamente a filtri ed a tanti strumenti creativi per garantire un utilizzo ottimale anche da parte di chi magari con la fotografia è solo alle prime armi. Tra gli accessori opzionali segnaliamo la custodia in neoprene che garantisce un protezione ottima per chi deve utilizzare la nuova Pentax X-5 in trasferta. Attraverso un telecomando opzionale Pentax, inoltre, la nuova X-5 è anche comandabile a distanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>