Design Frecciarossa 1000 gioiello made in Italy

di Filadelfo Scamporrino Commenta

Il mock up a grandezza naturale del nuovo Frecciarossa 1000 è visitabile al Meeting di Rimini fino l prossimo 25 agosto del 2012.

Un treno dal design avveniristico in grado di arrivare a sfrecciare fino a ben 400 chilometri orari, il che significa che la tratta Roma-Milano si percorrerà in due ore e venti minuti. Il treno ad Alta Velocità di nuova generazione è il Frecciarossa 1000 che, in accordo con quanto reso noto dal Gruppo Ferrovie dello Stato con un comunicato ufficiale, è stato presentato nel corso del Meeting di Rimini, in anteprima mondiale, dal Presidente del Consiglio e Senatore a vita Mario Monti.

Dotato di soluzioni tecnologiche avanzate, il nuovo Frecciarossa 1000, è un gioiello del made in Italy anche per quel che riguarda il design a fronte delle migliori prestazioni per quel che riguarda il risparmio energetico, l’impatto ambientale, il comfort, la sicurezza, l’affidabilità e la silenziosità.



DESIGN OCCHIALE ITALIANO PIACE ALL’ESTERO

Il mock up a grandezza naturale del nuovo Frecciarossa 1000 è visitabile al Meeting di Rimini fino al prossimo 25 agosto del 2012. Per il Frecciarossa 1000 il Gruppo FS ha messo sul piatto la bellezza di 1,5 miliardi di euro circa avendo dato mandato per la realizzazione di ben cinquanta convogli.

SITO INTERNET STREET ART PER I GIOVANI CREATIVI

Capace di percorrere tutte le tratte AV del Vecchio Continente, il nuovo Frecciarossa 1000 sarà in grado di innalzare a ben 360 chilometri orari la velocità sulla rete commerciale ad Alta Velocità di Trenitalia. L’Amministratore Delegato del Gruppo FS, Mario Moretti, ha messo in evidenza come la commessa per i 50 convogli sia di grande portata economica e temporale, e come sarà in grado di attivare per l’industria del settore e per l’indotto un ciclo virtuoso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>