Concorso di idee Èpolis

di Lucia Guglielmi Commenta

Un concorso finalizzato con gli scatti a raffigurare il presente e soprattutto il futuro di Agrigento.

Agrigento è ancora la più bella città dei mortali? E’ questa la domanda che s’è posta Èpolis in concomitanza con il lancio di un concorso fotografico, un vero e proprio concorso di idee finalizzato con gli scatti a raffigurare il presente e soprattutto il futuro della città di Agrigento.

Il concorso di idee Èpolis, in accordo con quanto riporta il sito Internet Epolis.info, risulta essere suddiviso nelle seguenti quattro aree tematiche: La città araba, dal crollo alla rinascita; La città greca, la colonna del futuro; Il mar mediterraneo, luogo di arrivi e partenze; Gli agrigentini, quale popolo?



FOTOCAMERA PANASONIC DA 16 MEGAPIXEL

Scelta una sola area tematica, il partecipante al concorso di idee di Èpolis deve presentare due fotografie; una che trae spunto dal presente, e l’altra nella quale invece individuare quella che dovrà essere la visione futura di Agrigento, una città che realmente risulti essere la più bella città dei mortali.

MOSTRA FOTOGRAFICA CELEBRITY A ROMA

Ciascuna delle due foto presentate, in accordo con il Regolamento del concorso di idee, deve essere corredata di testo, per una lunghezza pari a 250 parole, in formato .doc, con invio via posta elettronica indicando nome, cognome, recapito telefonico ed area tematica scelta.

CONCORSO FOTOGRAFICO L’ITALIA IN UN CLICK

A fronte della scadenza di presentazione delle opere fissata per il 28 febbraio del 2012, per i migliori 50 lavori, esaminati da una apposita commissione giudicatrice, ci sarà poi un’esposizione e/o una pubblicazione. La commissione giudicatrice sarà di tre componenti direttamente nominati dall’Assemblea di Èpolis.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>