L’eccellenza di Copenhagen e degli studi danesi di architettura

di Marina Pellegrino Commenta

Architetti danesi, progettisti danesi, studi di architettura danesi, hanno sempre lavorato in maniera eccellente in base a criteri di eco-sostenibilità e di ricerca tecnologica. Tra questi è doveroso ricordare gli studi danesi Henning Larsen Architects (Copenaghen)..

(c)Ty Stange

“Q&A: Urban Questions _ Copenhagen Answers”. Proprio così: la città chiede, domanda, e Copenhagen risponde.
Non è altro che quello che, non solo la capitale, ma tutta la Danimarca ha fatto negli ultimi vent’anni. Architetti danesi, progettisti danesi, studi di architettura danesi, hanno sempre lavorato in maniera eccellente in base a criteri di eco-sostenibilità e di ricerca tecnologica. Tra questi è doveroso ricordare gli studi danesi Henning Larsen Architects (Copenaghen), 3XN (Arhus), BIG (Copenaghen). Per conoscere alcuni progetti realizzati da studi danesi fuori dalla Danimarca, leggere anche “Nuova Chiesa di Knarvik secondo lo studio RRA”, “Nuovo acquario di Batumi, in Georgia”, “Nuovo Complesso Polifunzionale per l’Universitetsholmen”.
Quello citato in alto, “Q&A: Urban Questions _ Copenhagen Answers”, è il titolo della mostra presentata quest’anno a “People meet in Architecture”: la nuova Biennale di Architettura di Venezia.



Sono quattro in tutto le sezioni dell’esposizione: “The Catwalk”, una serie di importanti progetti realizzati a Copenaghen da architetti danesi e archistar internazionali negli ultimi 10 anni; “The Three Sustainable Urban Labs”, che introduce le tre grandi aree di sviluppo urbano Ørestad, Nordhavnen e Carlsberg di Copenaghen; “1947-2047: Dal Finger Plan alla Loop City”, che racconta le fasi dello sviluppo urbanistico di Copenaghen, dal celebre Finger Plan del 1947 fino ad oggi, e ancora per proporre nuovi strade per il futuro; “Copenaghen X”, ovvero, una selezione di sperimentazioni fatte a Copenaghen negli ultimi 10 anni attraverso una galleria digitale interattiva, che coinvolge attivamente i visitatori.

Alla domanda “Che cosa rende una città vivibile?”, Copenhagen ha saputo rispondere attraverso tutta una serie di cambiamenti realmente visibili: piste ciclabili, spazi urbani, nuovi collegamenti della metropolitana, edifici pubblici, nuovi spazi e occasioni per il tempo libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>