Systemic Food Design per la produzione alimentare

di Filadelfo Scamporrino Commenta

In pratica online con il progetto di parte da un totale di dieci filiere che rappresentano altrettanti prodotti alimentari che sono di uso quotidiano.

premio no pack 2011 legambiente

Come creare un modello di produzione alimentare sostenibile? Come progettare nuove filiere? E, di conseguenza, come diventare un piccolo imprenditore per un sistema produttivo sostenibile? Ebbene, a queste domande risponde Systemic Food Design, un progetto che viene promosso da Comieco in collaborazione con Molecole Sistemiche e con Sinbit.



RECUPERO E RICICLO DEGLI IMBALLAGGI

Nel dettaglio, in accordo con quanto riportato dal sito Internet Systemicfooddesign.it, il progetto si presenta come uno strumento ideale per la promozione e per l’educazione non solo a modelli di produzione sostenibili, ma anche al consumo di cibo.

PACKAGING DESIGN

In pratica online con il progetto si parte da un totale di dieci filiere che rappresentano altrettanti prodotti alimentari che sono di uso quotidiano. Queste filiere sono state semplificate ad hoc in modo da avere un approccio multidisciplinare a quelle che sono le scienze gastronomiche.

CONCORSO GRAFICO PER PROMUOVERE GLI INGEGNERI DI TORINO

Selezionando il prodotto da produrre il piccolo imprenditore può costruire la propria filiera sostenibile dell’alimentare tenendo conto dell’ambiente, dei fattori economici e sociali, nonché di quelli sensoriali. Al termine del percorso è possibile scoprire che tipo di piccolo imprenditore si è e si possono anche comparare e condividere i risultati raggiunti con gli altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>